Biografia

Ilaria Alpi nasce a Roma il 24 maggio 1961. Fin da bambina mostra la passione e la curiosità tipiche del giornalista: per un compito affidatole a scuola, si diletta ad intervistare alcuni abitanti del suo quartiere, dimostrando già di avere la stoffa per quello che diventerà il suo mestiere. Ilaria cresce, è una giovane donna e decide di iscriversi al corso di laurea in Lingue orientali presso l’Università di Roma “La Sapienza” dove si laureerà con il massimo dei voti con la tesi in Islamistica dal titolo «La questione della terra sotto il dominio ottomano (XIX): esiste una specificità libanese?». Successivamente vince una borsa di studio che le permette di recarsi in Egitto: la sua prima vera esperienza lontana dall’Italia. Vi rimane per tre anni e mezzo; una permanenza importante, fondamentale per la sua formazione culturale che le consente inoltre di perfezionare la sua conoscenza della lingua araba. In quel periodo scrive già per alcuni giornali, tra cui “Paese Sera” e “L’Unità”, realizzando reportage e corrispondenze anche per alcune radio nazionali italiane.

La piccola Ilaria con la madre Luciana

Ilaria dimostra subito di essere determinata, ma non aggressiva, forte ma anche emotiva e ciò traspare tanto nella vita privata quanto in quella professionale. Si commuove per la sofferenza che vede nella vita reale, e il suo giornalismo punta sempre a dare informazioni certe e tempestive, ma si preoccupa anche di non ferire le persone coinvolte direttamente o indirettamente nei fatti, come quando le capitò di assistere alla vicenda di una giovane donna somala, Laila, accerchiata, denudata e picchiata da un gruppo di somali, perché accusata di essersi prostituita con i militari americani. Ilaria corre subito da lei, per soccorrerla e rivestirla; farà il suo servizio, ma non mostrerà un solo fotogramma della vittima. 

Ciò dimostra quanto siano forti e positivi i valori in cui crede e che caratterizzano l’intera sua vita, basata sulla curiosità, l’amore e il rispetto per gli altri e che faranno di lei la giornalista determinata e coraggiosa che l’Italia ha imparato a conoscere in questi vent’anni.Di ritorno dall’Egitto, la madre Luciana, la informa del concorso per giornalisti Rai che si terrà di lì a poco. Ilaria Alpi è un po’ scettica, crede di non farcela ma sorprenderà tutti, in primis se stessa, vincendolo. 

Inizia così la sua avventura alla Rai e nel 1990 viene trasferita al Tg3, redazione Esteri. È inviata a Parigi, Marocco, Belgrado, Zagabria e, dal settembre 1992, in Somalia dove si recherà sette volte.